“It’s never too late to have a happy childhood.”

  • by

Tom Robbins, Natura morta con picchio

15 commenti su ““It’s never too late to have a happy childhood.””

  1. uh, ma grazie :)
    purtroppo devo ammettere a malincuore che questa felice uscita non è del tutto farina del mio sacco: ho un vago sentore di averla letta da qualche parte e molto rimuginata, ma non riesco a risalire alla fonte..

  2. Natura morta con picchio! eh si che l’avrò letto meno di un paio di mesi fa…eio: GRAZIE. mi hai salvato da giorni di rimuginamenti e sfogliamenti a caso di tutta la biblioteca domestica.

  3. ah comunque nel frattempo avevo già cominciato la frugherìa libraria e ho trovato l’altra possibile fonte: una citazione della stessa frase in ‘italiani si diventa’ di beppe severgnini.
    e comunque si, natura morta con picchio é uno di quei libri a cui non si può rimanere indifferenti :D

  4. eh no, direi proprio di no, ma il futuro é abbastanza lungo e magari prima o poi ci saranno anche dei libri :)

    (i blogbook di jumper illo tempora non valgono come libro, direi)

  5. gobbe verdi e muscolose

    ho visto il tuo blog perchè ascolti artemoltobuffa (lastfm)e questa immagine la voglio proprio mettere come sfondo del desktop!

    tu in fondo hai fatto una semplice citazione, ma mi hai fatto pensare che a volte capita di dire una frase fritta e rifritta magari pensando di aver fatto un grande invenzione. lo stato rigidamente alternativo ( citaz. offlaga :D ) in cui mi sono spesso sentito mi ha sempre lasciato disgustato da questo genere di esperienze. quello che mi resta un po’ è l’ incapacità di apprezzare ciò che piace alla maggioranza.
    quando ho detto per laprima volta frasi come “c’ è un silenzio assordante” “mi sembra di vivere un sogno” mi sentivo come il primo uomo sulla luna. che bella ingenuità! le prime volte che ho sentito frasi del genere da altri ho pensato che qualcuno mi rubasse le idee grazie a una specie di microspia. poi dopo è cominciato un disgusto tale da farmi venire la voglia di tagliarmi la lingua :D

    per fortuna che ora riesco quasi a riderci su :D

  6. artemoltobuffa è una di quelle cinque sei persone che scrive i testi più belli della musica italiana, e tanto per restare in argomento col tuo commento, prende espressioni che sono diventate luoghi comuni e le fa diventare qualcosa di nuovo e completamente sconosciuto :)

I commenti sono chiusi.